Alternanza scuola-lavoro

L’associazione promuove il progetto di avvicinamento al mondo del lavoro a favore degli studenti dell’Istituto Tecnico “Monnet-Pantanelli” denominato “alternanza scuola-lavoro”.

Circa trenta studenti dei corsi turistico e Amministrazione, finanza e marketing hanno partecipato alla selezione per poter partecipare al progetto. Ecco qui di seguito una breve descrizione inviataci dalla scuola. Chi fosse interessato può contattarci ed inoltreremo ai referenti le manifestazioni di interesse.

Che cos’è l’alternanza scuola-lavoro.

L’alternanza scuola-lavoro è una metodologia didattica che permette agli studenti che frequentano gli istituti di istruzione superiore (istituti professionali, istituti tecnici, licei) di svolgere una parte del proprio percorso formativo presso un’impresa o un ente.

I progetti di istruzione e formazione con la modalità dell’alternanza scuola-lavoro sono possibili per tutti gli studenti compresi tra il 16° e il 18° anno d’età.

Si tratta di uno strumento pensato per rendere flessibili i percorsi formativi scolastici, capace di combinare lo studio teorico d’aula con forme di apprendimento pratico svolte in un contesto professionale. L’alternanza scuola-lavoro costituisce una vera e propria combinazione di preparazione scolastica e di esperienze assistite sul posto di lavoro, progettate in collaborazione con il mondo dell’impresa, al fine di rendere gli studenti in grado di acquisire conoscenze e abilità e competenze utili allo sviluppo della loro professionalità.

Presso le imprese i giovani trascorrono periodi di apprendimento in situazione lavorativa, che non costituiscono rapporto individuale di lavoro. Il valore formativo dell’alternanza è sottolineato dal fatto che la titolarità è dell’istituzione scolastica o formativa. Nello specifico, i percorsi di formazione in alternanza scuola-lavoro sono realizzati con l’obiettivo di:

• attuare modalità di apprendimento flessibili che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l’esperienza pratica;

• arricchire la formazione assimilata dagli studenti nei percorsi scolastici e formativi, con l’acquisizione di competenze spendibili anche nel mercato del lavoro;

• favorire l’orientamento dei giovani, per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali;

• realizzare un collegamento organico delle istituzioni scolastiche e formative con il mondo del lavoro, consentendo la partecipazione attiva di questi soggetti nei processi formativi;

• correlare l’offerta formativa al contesto sociale ed economico del territorio.

Ai tutor scolastici in primo luogo e a quelli aziendali di conseguenza, spetta il compito,

• ciascuno per la propria parte, di monitorare il processo attraverso:

• una partecipazione attiva al progetto,

• un flusso di comunicazione fluido e costante

• l controllo degli obiettivi didattici e professionali

• il monitoraggio e la verifica del processo di apprendimento degli allievi

• l’espletamento di alcune procedure burocratico/formali (compilazione modulistica semplificata)

• Responsabilità del tutor Aziendale

• Il Tutor:

• accompagna e facilita il processo di apprendimento dell’allievo in azienda.

• garantisce una presenza stabile, un punto di riferimento costante per l’allievo

• si relaziona con proficuità con il tutor scolstico insieme al quale verifica l’efficacia

• dell’intervento formativo in alternanza scuola lavoro

• Compiti del tutor Aziendale :

• stabilire un clima di fiducia e determinare – assieme al formatore e in relazione agli obiettivi

• didattici – la progressione dell’alternanza individuando le attività pertinenti al percorso

• professionalizzante.

• essere anche in grado di fornire i primi rudimenti teorici, configurandosi, quindi, come

• “maestro di bottega”, come un facilitatore di apprendimenti.

• fare in modo che venga rispettato il programma stabilito dal calendario

• accogliere docenti e studenti in azienda (i primi nel caso di visite aziendali, i secondi ogni

qualvolta siano previsti moduli in azienda, ma anche visite di osservazione delle imprese).